giovedì 7 novembre 2013

Torta di mele morbida

Solita torta di mele? ma ogni ricetta ha la sua particolarità. Consiglio di provare questa ancora bella calda..una delizia sentire le mele cotte al forno ancora calde! tutta un'altra cosa rispetto al mangiarla fredda!


Tarte soffice alle mandorle

500g mele fuji
100g farina 00 (ho usato 12g)
100g farina di mandorle (io ne ho usato 30g)
80g zucchero 
3 uova
120g burro
un cucchiaino di zenzero in polvere
una punta di coltello di lievito per dolci
zucchero a velo
un pizzico di sale

Procedimento

Setacciare la farina e unirla a quella di mandorle, allo zucchero, allo zenzero, alle uova, a 100g di burro fatto a pezzetti e al pizzico di sale.
Lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo e distribuirlo in uno stampo da 24 cm.
Coprire lo stampo e metterlo in frigo per 1 ora.
Nel frattempo, sbucciare le mele, tagliarle a quarti e praticare delle incisioni "a libro".
Tirar fuori l'impasto dal frigo e affondarvi ordinatamente le mele. Irrorarle con i 20g di burro restante (che avrete fatto fondere), spolverarle di zucchero a velo e infornarle a 190 gradi per 40 min.


Strudel di zucca e cime di rapa

Ho preparato questo strudel salato ispirato all'autunno, usando la zucca e le cime di rapa. per la base ho usato una base fatta senza burro, ma con olio. L'impasto è davvero ottimo, si stende benissimo e si alvora bene!


INGREDIENTI:

250g di farina 00
1 uovo
20g di olio evo
100dl di acqua fredda
sale qb

500g di come di rapa
200g di zucca
200g di ricotta
30g parmiggiano 
sale e pepe

PREPARAZIONE CON BIMBY: ricetta base speciale cucina italiana piezze e torte salate

Inserire tutti gli ingrediente per la base dello strudel nel Closed lid del bimy e azionare per 2 min con comando dough mode.
Formare una palla e lavorare un pò con le mani, sbattendola e tirandola in modo che sia perfettamente elastica e tirandola nn si strappi.
lasciare riposare mezz'ora spennellando la pasta con dell'olio e lasciandola riposare coperata con una ciotola calda.  

Cuocere le cime di rapa 15 min. saltare con olio, salre.
Cuodere a dadini la zucca per 10 min. saltare con olio e sale.
Preparare la ricotta condita con grana, sale e pepe.

Stendere sottile la pasta dello strudel 2mm ottenere un rettangolo di 30x60.

Stendere la ricotta, cospargere le verdure, chiudere e formare lo strudel. Cuocere a 200°c per 40 min o fino a cattura. 

Servire tiepido.




mercoledì 6 novembre 2013

pane veloce

Questa ricetta per fare il pane in modo semplice e veloce l'ho trovata in questo blog.
Risultato davvero interessante, semplice preparazione e buon risultato finale! da riprovare sicuramente.


Ingredienti (per 3 filoncini):
500g di farina
370 ml di acqua tiepida
1/2 cubetto di lievito di birra
1 + 1/2 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di miele

Procedimento
In una parte dell'acqua sciogliamo il lievito insieme al miele. In una ciotola mettiamo la farina, aggiungiamo il lievito sciolto e l'acqua mescolando rapidamente con una forchetta e infine mettiamo il sale: l'impasto risulterà molle e appiccicoso, non liscio. Spolveriamo la superficie con abbondante farina e lasciamo lievitare coperto per un'ora e mezza. A questo punto prendiamo l'impasto e con l'aiuto di un leccapentola lo trasferiamo sulla spianatoia ben infarinata facendo in modo che la parte infarinata sia rivolta verso l'alto, lo dividiamo in tre filoni uguali (io li ho fatti diversi perché li ho infornati ad altezze diverse), e con delicatezza li trasferiamo in una teglia coperta da carta forno distanziati tra loro (possiamo anche mettere l'impasto direttamente sulla carta forno e dividere i filoni direttamente lì).
Inforniamo a 260° per circa 40' se usiamo il forno a gas altrimenti a 240° per circa 30' se usiamo il forno statico o ventilato, fino a doratura:

risotto con cavolfiore arancione


risotto con cavolfiore arancione, inserito originariamente da kiara 78.

venerdì 27 settembre 2013

Challah con cioccolato e sale

Ogni tanto è bello spulciare nel blog della covoletta e lasciarsi tentare delle sue bellissime foto.
Questa è una delle sue ricette. Ottimo pan brioches da colazione o da merenda. Come Singrid consiglia, si possono ottenere con questa base anche i french toast, di cui mi sono innamorata durante il nostro viaggio di nozze in america. Una di queste mattine provo a farlo usando questo dolce come base.


INGREDIENTI: io ho fatto metà dose

farina 00 480g
uova 2
tuorli 2
zucchero 40g
olio d’oliva 30g
sale fino un cucchiaino
lievito di birra granulato 1 cucchiaino e mezzo
acqua tiepida circa 180ml
cioccolato fondente 120g
per la crosta: 2 albumi + mezzo cucchiaino di sale (kosher, fleur de sel o maldon)

PROCEDIMENTO:

Diluire il lievito in metà dell’acqua. Versare la farina, il sale e lo zucchero nella ciotola dell’impastatrice, se intendete usarla. Aggiungere l’acqua con il lievito e le uova sbattute insieme con i tuorli, l’olio e l’altra metà dell’acqua. Impastare, per circa 10 minuti, fno a ottenere un’impasto liscio ed elastico ma non troppo colloso (potreste dover aggiungere uno o più cucchiai di acqua, dipende un po’ dalla farina e dalle uova). Formare una palla, sistemarla in una ciotola unta, coprire con della pellicola e lasciar lievitare per un’ora. Reimpastare velocemente, riformare una palla , coprire e lasciar lievitare per un’altra ora. Riprendere l’impasto, incorporare il cioccolato tritato in modo molto grossolano e dividere l’impasto in 4 porzioni dello stesso peso. Srotolare ogni porzione a salsiciotto di 45cm circa, poi intrecciare il pane seguendo le istruzioni del video linkato sopra. Spenellare il pane con poco albume sbattuto, coprire e lasciar lievitare per 45-60 minuti. Spennellare di nuovo con l’albume, cospargere con il sale e infornare a 180°C per 45-60 minuti. Sfornare e lasciar raffreddare su una griglia.



Focaccia zucchine e ricotta

Ottimo compromesso usare la base della focaccia classica per cucinare una torta salata chiusa, al posto delle solite paste sfoglie o frolle. Per questa ricetta ho usato la ricetta della focaccia già postata, usando la metà dose ovvero con 370 g di farina 00.


INGREDIENTI:

metà dose di focaccia 
classica impastata nel bimby vel. spiga per 3 min, tenendo morbido l'impasto, ovvero con 375 g di farina 00 ho usato 210 g di acqua, 1 cucchiaino di lievito granulare, 25g di olio, 1 cucchiaino di zucchero e mezzo di sale. 

RIPIENO:

200 g di ricotta
3-4 zucchine
2 cubetti di spinaci,
qualche dadino di pancetta dolce
parmigiano 4 cucchiai
1 uovo
un pizzico di sale e pepe

PROCEDIMENTO:

Cuocere le zucchine a rondelle in pentola senza coperchio e farle rosolare. Far raffreddare.
A parte mescolare la ricotta con il sale, pepe, parmigiano e gli spinaci cotti e tritati.
Stendere la  2/3 della pasta usandola come fondo della tortiera, lasciando strabordare i bordi per chiuderla con il coperchio.
Inserire la ricotta, le zucchine e qualche dadino di pancetta. Stendere in una sfoglia sottile la rimanente pasta per focaccia. Chiudere la focaccia, spennellare con acqua e olio e aggiungere qualche granello di sale fino.
Cuocere per 25-30 min in fonro a 200°c.



lunedì 27 maggio 2013

Muffin zucchine e parmigiano

Piccoli muffin salati ottimi da portare con se per un picnik o come da preparare per un aperitivo, o come li abbiamo mangiati noi, come sostituzione del pane, mangiati con della verdura. 


INGREDIENTI:  per 12 muffin

180g di farina oo
3 uova

1 dl di latte

1 dl di olio evo
100 g di parmigiano reggiano
16 g di lievito per torte salate
1 pizzico di prezzemolo

poche foglie di basilico
1 zucchina

PROCEDIMENTO:
Tagliare a rondelle la zucchina e cuocerla con un filo di olio e il basilico.

Intanto preparare l'impasto per i muffin: sbattere leggermente le uova con il latte e l'olio, aggiungere la farina mischiata con il lievito, aggiungere insieme anche il prezzemolo, il parmigiano, salare e pepare a piacere.
Aggiungere le zucchine spezzettate all'impasto. Versare 3/4 di impasto nelle formine per i muffin, e decorare con una fettina di zucchina intera.

Infornare a 180° e cuocere 15-20 min fino ad ottenere la doratura desiderata.
Mangiare tiepidi o freddi.





giovedì 28 marzo 2013

Polpettine di patate e spinaci

Oggi avevo proprio voglia di polpette, ma vista la pioggia triste, mi è scappata la voglia di uscire a piedi per andare dal margherita a prendere la carne..ma la voglia di polpette non si esaurisce con un pò di pioggiarella..e così, dove aver guardato cosa avevo in casa, hanno vinto queste polpettine di patate e spinaci, che ho poi accompagnato con il pesto ai capperi. 


INGREDIENTI : PER CIRCA 20 POLPETTINE

400g di patate
100g di spinaci
30g di pangrattato+ altro per impanare
20g di parmigiano
1 uovo + 1 per impanare
sale
noce moscata
farina

PROCEDIMENTO:

Lessare le patate e schiacciarle con lo schiacciapatate, lasciare raffreddare. Lessare gli spinaci, scolarli bene e strizzarli. Unirli alle patate con l'uovo, il pangrattato, parmigiano, sale e noce moscata a piacere.
Mescolare bene il tutto, ottenere un impasto compatto ma non troppo duro. Se occorre aggiungere un poco di farina.
Preparare le polpettine grandi come un gheriglio di noce.
Passarli nella farina e lasciarli riposare in frigorifero per circa 1 ora.

Passato il tempo impanare le polpettine passandole nell'uovo e poi nel pangrattato.

Friggere circa 10 min in poco olio bollente.

Servire mettendo accanto il pesto di capperi.


Pesto di capperi

Un insolito pesto, molto saporito, ottimo per accompagnare insalate e verdure...o in qualsiasi modo vi venga in mente. La ricetta prevedeva l'utilizzo con i cavolfiori cotti, ma io l'ho accompagnata alle polpettine di patate! da provare..se vi piacciono i capperi.


INGREDIENTI:

1 cucchiaio di capperi sotto sale (dissalare)
succo di mezzo limone
buccia di mezzo limone
un pugnetto di prezzemolo
4-5 cucchiai di olio evo

PROCEDIMENTO:

Come ogni buon pesto si dovrebbe pestare i capperi nel mortaio, ma se volete frullate il tutto, tipo con il bimby o consiglio di tritare con la mezzaluna i capperi con il prezzemolo e poi pestare nel mortaio con il succo di  limone e la buccia grattugiata. Mischiare solo alla fine con 4-5 cucchiai di olio evo.
Usare per condire verdure!




mercoledì 27 marzo 2013

Riso alla Cantonese

Oggi passiamo da un estremo all'altro della terra: dall'Argentina, alla Cina.

Ammetto di aver fatto una versione un pò rivista della ricetta originale, assecondando le mie preferenze...ho eliminato l'uso della salsa di soia nel condimento del risto, visto che io la detesto, nemmeno tanto cordialmente, e ho condito con un filo di olio evo..molto più italiano :-).


INGREDIENTI: per 2 persone

160 g di riso basmati (io però ho usato quello Gallo per insalate di riso)
120 g di piselli surgelati
70 g di prosciutto cotto (fetta alta che ho poi tagliato a cubetti)
1 uovo grande
olio evo

PROCEDIMENTO: 

Lessare il riso in acqua bollente salata per 15-20 min.

Intanto, scongelare i piselli, tenere da parte. 
Tagliare a cubetti il prosciutto cotto.
Sbattero l'uovo con un goccio di latte e un pizzico di sale. Scaldare bene una pentola antiaderente con un filo di olio, e arrostire le uova, strapazzandole. Mettere da parte.
Scaldare nuovamente la pentola antiaderente, saltare il prosciutto con i piselli, aggiustare di sale, unire le uova.

Scolare bene il riso, e unire al condimento, saltare un attimo con un cucchiaio di olio, servire caldo.



Dulce de leche

Questo è un dolce tipico argentino. La prima volta che l'ho assaggiato è stato circa 15 anni fa, grazie a un collega argentino di mia sorella. Che dire! è davvero buono buono. Non ho mai osato prepararlo sinceramente, credevo fosse più complicato..invece occorre solo molta pazienza, e attendere. Questo l'ho preparato ormai da 10 giorni, precisamente..era in cottura mentre il conclave ci eleggeva il nostro nuovo papa Francesco. Strane coincidenze.. e così mentre attendavamo il suo primo saluto, il mio primo esperimento sobbolliva in pentola. Diciamo che il risultato non è stato perfetto, ma decisamente  accettabile! Ritenterò, lasciandolo cuocere magari qualche minuto in più! 


INGREDIENTI: io ne ho fatta metà dose, si ottiene un barattolo pieno da 250g

  • 1 lt di latte intero
  • 1 stecca di vaniglia a piacere
  • 250 gr di zucchero
  • 1 gr di bicarbonato di sodio

PROCEDIMENTO:


In una pentola capiente mettere a scaldare un litro di latte. Usare preferibilmente latte intero. Quando il latte è tiepido aggiungere lo zucchero e (se si vuole) la bacca di vaniglia tagliata in due per la lunghezza.

Dopo aver mescolato per sciogliere lo zucchero aggiungere il bicarbonato di sodio ma proprio una punta di cucchiaino. Tenere il fuoco molto basso, lasciando sobbollire e continuare a mescolare (OGNI 5-10 MIN). 


Man mano che il latte evapora il liquido diventa più denso. Dopo 1 ora togliete la vaniglia, a questo punto nulla sembra cambiare, non scoraggiarsi! la cottura devo procedere per circa 2 ore.


Il dulce de leche è pronto quando la concentrazione di acqua ha raggiunto il 30 per cento. Potrebbero servire anche due o tre ore, a seconda del fuoco utilizzato. Per controllare se pronto, se ha raggiunto la viscosità adeguata, prelevare un cucchiaino e farlo raffreddare su un piattino. Ottenuta la consistenza di una crema spalmabile togliere dal fuoco, porre in un barattolo di vetro e metterlo in frigo. 

Si dovrebbe conservare per almeno due settimane.



martedì 26 marzo 2013

Panetti al latte e sesamo

Oggi insieme alla treccia ho preparato anche questi panetti piccolini morbidi morbidi con semi di sesamo.
Ho usato mezza dose della pasta per il pan brioches della treccia imbottita.


INGREDIENTI:

Per la pasta: ho usato metà dose di quella riportata, per 10 panini

550 g farina
250 g latte
50 g olio evo
un cucchiaino di zucchero
10 g sale
1 bustina di lievito disidratato
2 cucchiaini di zucchero
1 uovo
1 tuorlo x spennellare(io ho tenuto da parte un pò di tuorlo e mischiato con 1 cucchiaio di latte)

PROCEDIMENTO con bimby:

Versare nel Mixtopf geschlossen  il latte: 30 sec. vel.1 37°.
Versare tutti gli ingredienti della pasta: 3 min. vel. 
Formare una palla e lasciare lievitare per 2 ore in una ciotola coperta.

Riprendere la pasta lievitata, formare dei panetti di 40-50 g .
Lasciare lievitare per 30 min. Prima di infornare spennellare la treccia con il tuorlo sbattuto con il latte e cospargere con semi di sesamo o altro a piacere.

Scaldare il forno a 200° e cuocere il pane per 15-20 min. a 200° o fino a cottura.
Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia. 



Crumble di zucca e pancetta

Primo esperimento di crumble...è un sacco di tempo che ero tentata..maa devo dire che sono rimasta un tantino delusa..non mi è piaciuta molto la crosticina sopra..tornerò alle solite gratinature con pan grattato. Mi sembra che tutta sta crosta toglie il sapore ai cibi.
Comunque..per chi come me è curioso e volesse cimentarsi..ecco qui la ricetta!


INGREDIENTI:

500g di zucca
30 g di pancetta affumicata
1 rametto di rosmarino
olio evo
un pizzico di pepe
40g di galbanetto

per il crumble:

60 g di farina oo
60 g di parmiggiano gratuggiato 
50 g di burro salato freddo di frigo

PROCEDIMENTO:


Tagliare a cubetti la zucca e cuocere per 15 min in pentola antiaderente con un filo di olio, la pancetta tagliata a listelli e saltata in padella e un rametto di rosmarino. bagnare di tanto in tanto con poca acqua. 
Preparare il crumble:
tagliate il burro freddo a cubetti e trasferitelo nel vaso del mixer insieme alla farina e al parmiggiano, azionate l’apparecchio ad impulsi fino a quando otterrete un composto bricioloso (si può fare benissimo a mano sminuzzando l'impasto). Prelevatelo, distribuitelo disordinatamente sopra la zucca e fate cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 30 minuti, o comunque fino a quando il crumble avrà assunto un colore ben dorato. Sfornate e servite caldo o tiepido.


Insaporire a piacere con sale e pepe.
A cottura ultimata, raffreddare la zucca, eliminare il rosmarino e unire il galbanetto tagliato a cubetti.
Mettere il tutto in una teglietta.









Treccia pan brioches

Semplice e buono il pane fatto in casa! Ottimo anche liscio, ma potete sbizzarrirvi usando tutti gli ingredienti che volete..tutto è sempre buono con il pane.


INGREDIENTI:

Per la pasta:

550 g farina
250 g latte
50 g olio evo
un cucchiaino di zucchero
10 g sale
1 bustina di lievito disidratato
2 cucchiaini di zucchero
1 uovo
1 tuorlo x spennellare(io ho tenuto da parte un pò di tuorlo e mischiato con 1 cucchiaio di latte)

Per il ripieno:

100g di prosciutto cotto
100g di asiago
ma si possono sostituire con altri ingredienti a fantasia

PROCEDIMENTO con bimby:

Versare nel Mixtopf geschlossen  il latte: 30 sec. vel.1 37°.
Versare tutti gli ingredienti della pasta: 3 min. vel. 
Formare una palla e lasciare lievitare per 2 ore in una ciotola coperta.

Intanto tritare il salume per pochi secondi a vel.7 e poi il formaggio a vel.7 per alcuni secondi.

Riprendere la pasta lievitata, formare 3 parti uguali, stenderle in 3 strisce piatte e lunghe, disporre il ripieno sulle 3 strisce. Chiudere bene  formando 3 cilindri. Intrecciare tra loro le strisce di pasta.
Lasciare lievitare per 30 min. Prima di infornare spennellare la treccia con il tuorlo sbattuto con il latte.

Scaldare il forno a 200° e cuocere il pane per 20 min. a 200° e poi 10 min. a 180° o fino a cottura.
Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia. 
Ottimo anche tiepido.






giovedì 28 febbraio 2013

Grissini acciughe e prezzemolo

Ecco i miei primi grissini!!! 
woow bello cucinare dei cibi che non si pensa mai a preparare..si prende al supermercato e basta...e invece semplici da fare quanto buoni! 
Li dovrò rifare in occasione di qualche cenetta con amici.
La ricetta è presa dal libro "regali golosi" di Sigrid vebert.


INGREDIENTI PER 50 GRISSINI PICCOLI (10-15CM)

250g di farina 00
150g di acqua tiepida
2 cucchiai di olio evo
1.5 g di lievito disidratato
1/5 cucchiaino di zucchero
3g di sale fino
una manciata di prezzemolo tritato
2 cucchiaini di pasta d'acciughe

un pò di farina di semola

PREPARAZIONE:

Far sciogliere il lievito in metà acqua tiepida con lo zucchero. Sciogliere nell'altra metà acque l'acciuga  mischiata con il prezzemolo.
Mescolare la farina con il sale, aggiungere l'acqua con il lievito e impastare velocemente. Aggiungere man mano la restante acqua amalgamando con le mani. NON diperare, l'impasto è abbastanza appiccicoso, ma continuare a impastare bene per circa 10 mm infarinandosi le mani e il piano di lavoro.
Infine stendere con il mattarello l'impasto in una forma di 20x30, da dividere nel senso della lunghezza.
Mettere sulla carta da forno ben infarinata con la semola i due panetti, spennellare con poco olio evo e spolverare con farina di semola.
Lasciare riposare a 25-30 per 1 ora.
Tagliare ora in striscioline dal alto corto i due panetti.
Creare i grissini tirando le strisce per le estremità creando dei piccoli grissini sottili, attorcigliare dolcemente e depositare sulla teglia con la carta da forno.
Cuocere in forno a 200-220° per 10-12 min o fino a doratura desiderata dei grissini.



Tortine di patate con prezzemolo

sempre buone le patate! Ma a volte le crocchette o polpette di patate risultano difficili da cucinare, perchè si sfaldano facilmente. Questa ricetta della cavoletta devo dire funziona proprio bene! Provare per credere!!


INGREDIENTI PER 2 PERSONE (10 TORTINE)

500-600 g di patate
parmigiano reggiano 2 cucchiai
1 uovo
farina 1-2 cucchiai
pangrattato
i cucchiaio di olio
erbe fresche un pizzico
sale e pepe

PROCEDIMENTO:

Cuocere le patate con la buccia. 
Scolare, pelare e schiacciare con il cucchiaio di legno dentro una bacinella.
Lasciare raffreddare un pò, in moda da usare meno farina. Aggiungere 1/5 uovo sbattuto, il parmigiano, l'olio, le erbette, sale e pepe a piacere, la farina quanto basta per ottenere un impasto abbastanza sodo.
Formare delle tortine prendendo un bel cucchiaio di impasto, formare una palla con le mani infarinate e schiacciare un pò creando le tortine.
Infarinare bene e continuare creando 10 tortine.
lasciare riposare un'oretta al fresco le polpettine. Spennellarle quindi con il restante uovo e passarle nel pangrattato al quale io ho aggiunto anche i semi di sesamo.
Scaldare una pentola antiaderente con un filo di olio e cuocere le tortine sia a doratura.
Servire subito belle calde!

martedì 26 febbraio 2013

Bavette con ricotta e asparagi

Oggi ispirata da una bella giornata di sole, dopo tanti giorni di neve e aria gelida, ho preparato una apsta primaverile, di buon auspicio al ritorno della bella stagione.
Chissà la ricetta in internet ci sarà anche..maaa questa volta ho fatto tutto ispirandomi dagli ingredienti che ho trovato in casa, e in base ai miei gusti!


INGREDIENTI:  per 2 persone

6 asparagi freschi o se non li avete in casa, va benissimo anche surgelati
1 piccola ricottina (100g)
poco latte
scorza di limone
olio evo
sale
formaggio stagionato

160g di pasta bavette garofalo

PROCEDIMENTO:

Lessare gli asparagi tenendoli al dente. Scolarli e tenere da parte l'acqua di cottura.
Tagliare le punte e saltare i gambi tagliati a pezzetti in padella con poco olio evo e sale. Mettere da parte i gambi e spezzettarli finemente, schiacciandoli con la forchetta.

Scaldare la ricotta stemperandola con poco latte, olio evo salate e aggiungere la purea di asparagi. Aggiungere una spolverata di buccia di limone gratuggiata e cuocere qualche minuto tenendo la crema morbida, inserendo a tale scopo l'acqua di cottura degli asparagi.

Cuocere la pasta, scolare e saltare con la crema di ricotta e asparagi. 
La crema deve rimanere morbida, non si deve rapprendere troppo, usare l'acqua di cottura della pasta se serve!

Saltare per 2 minuti le punte di asparagi con un filo di olio.

Impiattare la pasta e decorare con una spolverata di buccia di limone gratuggiata ,  le scaglie di grana o altro formaggio stagionato e le punte degli asparagi. 

Servire subito.

venerdì 15 febbraio 2013

Biscotti alle mandorle per un dolce san valentino

Si si vero non sono biscotti tipici di san valentino...maaa se cercando ricettine ti ispirano altre ricette..si può cambiare un biscottino di trazione tedesca o austriaca natalizia, in dolcetto di auguri per il vostro innamorato.
Quindiii buon San valentino a tutti!!

Ringrazio fiordifrolla per la ricetta. Io ho impastato tutto con il bimby.



Biscotti degli ussari
Ingredienti per circa 30 pezzi:


150 g di farina 00
50 g di nocciole tritate finemente Mixtopf geschlossen  per pochi sec. a vel. progressiva fino a turbo (io ho usato le mandorle)
75 g di burro
75 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di zucchero vanigliato
1 pizzico di cannella
1 uovo
1/4 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale

inoltre:
confettura di albicocca per farcire, o frutti rossi
zucchero a velo per decorare

PROCEDIMENTO:
Nel bimby  Mixtopf geschlossen procedendo ad impulsi per 2 min. e altri 2 min. vel. 3 lavora il burro ammorbidito insieme ai due tipi di zucchero, alla cannella e al sale.
Aggiungi l’uovo, il lievito, la farina, le nocciole o le mandorle finemente tritate e impasta fino ad ottenere una pasta omogenea. Forma la classica palla, avvolgila nella pellicola per alimenti e fai riposare per 1 ora.
Trascorso questo tempo preleva delle piccole porzioni di pasta e forma dei piccoli salsicciotti (5 lunghi 18 cm) , che taglierai a tocchetti di 3 cm. Con ciascuno di essi forma tante palline che disporrai, opportunamente distanziate, su di una teglia ricoperta di carta da forno. Con il manico di un cucchiaio di legno pratica al centro di ciascuna pallina una fossetta abbastanza fonda.
Fai scaldare la confettura prescelta nel bimby Mixtopf geschlossen a 80°c e frulla pochi secondi a vel. 3, se necessario, quindi aiutandoti con un cucchiaino farcisci ciascun biscotto. 
Fai cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 15 minuti. 
Sfornali e, mentre saranno ancora caldi, spolverali con dello zucchero a velo. Una volta che saranno freddi, conservali all’interno di scatole di latta, si manterranno per circa 2/3 settimane.



venerdì 25 gennaio 2013

Quiche con radicchio e ceci

La base della pasta è davvero molto buona. La ricetta l'ho trovata sul sito della cavoletta  (quiche di Christophe Felder).


quiche di Christophe Felder
farina oo  200g
sale 5g
burro a pezzetti 90 g
1 uovo intero
acqua 20 g

Preparare la pasta da quiche: lavorare la farina, il sale e il burro (morbido) in una ciotola, con le dita, fino a quando il burro è stato assorbito dalola farina. Aggiungere l’uovo e l’acqua e impastare. Quando la pasta sarà omogenea, avvolgerla con della pellicola e metterla a riposare al frigo per 2 ore (io l'ho lasciata solo 1 ora, non avendo abbastanza tempo).
per ripieno
Nel mentre, far rinvenire con un fio d’olio un radicchio bello grande affettato, lasciar cuocere il tutto per 10 minuti, salare e pepare poi tenere da parte. Preparare infine la ‘besciamella’ di farina di ceci, scaldando in un pentolino 4 cucchiai di olio evo. Aggiungere 4 cucchiai di farina di ceci , mescolare con la frusta poi aggiungere poco a poco 300ml di acqua. Spegnere quando il composto è mediamente denso. 
Stendere l’impasto, rivestirne una teglia da crostata (sui 24cm), distribuirci il radicchio e versare infine la crema di ceci. A questo punto ho aggiunto, in superficie, due cucchiai di parmigiano grattugiato. Cospargere con un po’ di sesamo e infornare per 40-50 minuti a 185°C. Sfornare, lasciar intiepidire un po’ e servire con una bella insalata mista.

Insalata con mele, quartirolo e pistacchi


Una ricetta semplice e veloce:

Ho affettato sottile una mela verde e appoggiata sul piatto. A parte ho condito l'insalata a piacere, io ho usato aceto di mela, olio e sale. Ho disposto l'insalata sopra le mele, e ho completato il tutto con pezzetti di quartirolo sottolio, ricetta della nonna Angioletta, e pezzetti di pistacchio.


giovedì 3 gennaio 2013

Scorzette di arancia candita


INGREDIENTI: per circa 500 g di scorzette

8 arance biologiche senza trattamenti
500 g di zucchero
500 g di acqua

100 g di cioccolato fondente

PROCEDIMENTO:

Pelare le arance per il lungo creando dei listelli larghi poco meno di 1 cm, eliminando la parte bianca in eccesso. 
Lasciare le bucce nell'acqua per 3 giorni cambiandola ogni mezza giornata (per una veloce realizzazione si può far bollire le bucce per 2 minuti, ripetendo l'operazione 3 volte, cambiando ogni volta l'acqua).
Una volta eseguita la procedura sopra descritta, pesare le bucce e mettere in una pentola antiaderente lo stesso quantitativo di bucce, zucchero e acqua, quindi lasciare evaporare tutta l'acqua fino a completo assorbimento. Spegnere il fuoco prima che lo zucchero solidifichi. 
Togliere le bucce candite e lasciarle asciugare su un vassoio ricoperto con la carta da forno, per circa una giornata.

Quando risultano bene asciugate, far fondere a bagnomaria il cioccolato e spennellare le scorzette.
Lasciare asciugare il cioccolato per mezza giornata.

Si conservano in un barattolo per mesi.